🏎️ Sulle pagine del blog ci sono selezioni di hack di vita, recensioni di auto, notizie sul mercato automobilistico, foto di auto, consigli per i conducenti e non solo.

Auto con fari apribili: panoramica del modello, descrizione, recensioni dei proprietari

3

Negli anni '70 e '80 del secolo scorso, il segno distintivo di molte auto sportive erano i fari a scomparsa quando necessario. La soluzione di design sorprendente ed elegante aveva anche una base pratica, fornendo l'aerodinamica più efficiente, poiché i fari nascosti sotto il cofano rendevano le linee dell'auto più morbide e snelle, abbassando il coefficiente di resistenza aerodinamica. Il meccanismo per alzare i fari di molte auto è diventato un elemento che punta su uno stile insolito. Quali auto hanno i fari? Portiamo alla tua attenzione i modelli di auto più luminosi in cui è stata implementata una tale soluzione. Stranamente, ma i fari retrattili sul VAZ non facevano eccezione, sebbene l'industria automobilistica nazionale non fosse nella nostra lista.

CORDA 810

I fari per auto a scomparsa hanno guadagnato popolarità negli anni '80 e '90, nonostante la prima auto con una tale caratteristica di design sia stata creata nel 1936. Erret Kord, il fondatore dell'omonima casa automobilistica, era del parere che per attirare l'attenzione sui modelli prodotti, questi dovevano essere dotati di tecnologie innovative. Oggi, la creatività degli anni '30 non sorprende, ma all'inizio del XX secolo tali decisioni erano davvero audaci.

La prima tecnologia introdotta da Kord nelle auto di marca fu la trazione anteriore, apprezzata solo alla fine degli anni '70. Il secondo sono quei fari nascosti che si aprono al tocco di un pulsante. Nonostante il fatto che le idee fossero in anticipo sui tempi, la casa automobilistica fallì nel 1937.

Tuttavia, Kord ha comunque lasciato il segno nell'industria automobilistica. Dopo 30 anni, l'idea delle auto con fari apribili è stata ripetuta da Oldsmobile, i cui ingegneri si sono ispirati al modello Cord 810.

Ferrari Daytona

Auto con fari apribili: panoramica del modello, descrizione, recensioni dei proprietari

Le ambizioni sportive investite dagli ingegneri in questo modello sono state enfatizzate dai fari a scomparsa, così come dall'aggressività del design, che non è affatto caratteristica del marchio. La linea morbida del cofano raggiunge quasi il paraurti anteriore, fornendo così un'eccellente aerodinamica – ovviamente, per gli standard di quegli anni.

La possibilità di guidare senza fari è fornita dagli indicatori di direzione portati verso l'esterno, realizzati nella forma che avvolge la linea dei parafanghi e del paraurti anteriore. Ad eccezione dei fari principali, l'auto era dotata di luci di posizione ausiliarie poste nella parte inferiore del paraurti e fuse con la griglia. La divisione del paraurti anteriore in due parti angolari ha aumentato l'area della griglia del radiatore, che ha assicurato il corretto raffreddamento del potente motore.

Iso Grifo Serie II

Auto con fari apribili: panoramica del modello, descrizione, recensioni dei proprietari

Nel caso di questo modello dall'elenco delle auto con fari apribili, stiamo parlando solo di coperture rialzate sopra l'ottica. La doppia ottica del faro rimane visibile in qualsiasi posizione e il guidatore può solo controllarne il grado di apertura. Grazie a ciò, i fari semicoperti possono essere utilizzati anche di notte. Tale soluzione tecnica aveva una connotazione fashion e non presentava i vantaggi pratici che contraddistinguono i fari completamente a scomparsa o permanentemente aperti.

Come nel caso della Ferrari, la necessità di un sufficiente flusso d'aria del radiatore è stata risolta installando due false griglie del radiatore sotto il paraurti anteriore e tra le ottiche. Gli indicatori di direzione anteriori sembravano corpi estranei che peggioravano l'aerodinamica, poiché erano posizionati sul paraurti anteriore in un alloggiamento separato.

BMW Serie 8

Auto con fari apribili: panoramica del modello, descrizione, recensioni dei proprietari

Il rappresentante moderno più sorprendente di una soluzione di design insolita è stata la BMW serie 8 con fari a scomparsa. Il modello è stato rilasciato nel 1989, quando l'ottica a scomparsa era all'apice della moda. L'ottica della testa, come quelle della Ferrari, combinava luci di posizione e indicatori di direzione che rimanevano in vista e i fari principali nascosti sotto la linea del cofano.

L'auto elegante e aggressiva era fuori moda, a cui la preoccupazione aderiva in quegli anni. Sfortunatamente per i fan del marchio, la direzione scelta non ha ricevuto un'ulteriore distribuzione, il che ha reso l'ottava serie così unica. Il design originale dell'auto con fari apribili era molto più vicino a quello Lamborghini, e solo i doppi ugelli della falsa griglia del radiatore ricordavano l'origine bavarese.

Mercurio Cougar

Auto con fari apribili: panoramica del modello, descrizione, recensioni dei proprietari

Le case automobilistiche americane non sono rimaste indietro rispetto alle tendenze del fashion design, incarnando il concetto scelto in un modo molto particolare. La particolarità del modello Cougar risiedeva nell'ottica della testa, che rimaneva immobile: solo le persiane che lo chiudevano si alzavano, imitando la griglia del radiatore. Inutile parlare di convenienza pratica in questo caso: sia i fari che le serrande erano verticali e non si adattavano alle esigenze aerodinamiche. Questa innovazione era solo un tentativo degli ingegneri dell'azienda di introdurre una tendenza alla moda nello stile classico delle muscle car americane, che prevaleva grazie al peso ridotto, alla snellezza, alla potenza, insieme a una sospensione sportiva e una maneggevolezza raffinata.

Porsche 928

Auto con fari apribili: panoramica del modello, descrizione, recensioni dei proprietari

Secondo il grado di originalità del meccanismo, la Porsche 928 ottiene il palmo: un'auto con fari apribili, che, nonostante tutta la mobilità, è sempre rimasta in vista. Una volta piegato, l'ottica era a filo con il cofano e i suoi occhiali sembravano quasi verticalmente verso l'alto. Quando si è reso necessario l'uso dei fari, questi hanno occupato la posizione tradizionale, ma avevano alloggiamenti separati su cremagliere, tipica delle auto prodotte nella prima metà del XX secolo. La linea spiovente e bassa del cofano faceva dei fari, una volta ripiegati, un elemento funzionale, levigato per una migliore aerodinamica.

Toyota. Modello 2000GT

Toyota con fari a scomparsa è il rappresentante originale dell'industria automobilistica giapponese. Progettato per fuorviare gli automobilisti. Le grandi luci di posizione anteriori poste agli angoli della falsa griglia del radiatore suggeriscono che sia loro assegnata la funzione principale del proiettore. Ma l'immagine della vettura è completata dai grandi fari anteriori, a scomparsa da sotto il cofano. Lo svantaggio di una tale decisione progettuale era che l'immagine dell'auto diventa completa e armoniosa solo con l'ottica principale sollevata. Quando sono riposti, i fari conferiscono alla parte anteriore un aspetto subcompatto degli anni 2000 non associato alle auto sportive.

Lamborghini Miura

Auto con fari apribili: panoramica del modello, descrizione, recensioni dei proprietari

Questo modello Lamborghini non ha un vero e proprio meccanismo per nascondere i fari o per chiuderli: la soluzione tecnica qui utilizzata è per molti versi simile alla Porsche 928. Ma nel caso di Miura l'ottica si alza, modificando l'angolo di illuminazione, ma non si estendono completamente. Questo cambia la percezione della parte anteriore dell'auto, suggerendo l'immobilità dell'ottica della testa.

La massima efficienza dell'aerodinamica di un'auto sportiva determina tale soluzione; questo approccio è puramente razionale e non è associato alle tendenze della moda nel design automobilistico.

Opel GT

Come altri modelli di auto, Opel è dotata di un azionamento meccanico per alzare l'ottica, che è completamente nascosto da un cofano spiovente e basso. Una caratteristica distintiva di questa vettura è che il meccanismo fa ruotare i fari attorno ad un asse longitudinale anziché trasversale, a differenza dei modelli della concorrenza. In considerazione di ciò, il processo è più interessante e attira molta attenzione.

Acura NSX

Auto con fari apribili: panoramica del modello, descrizione, recensioni dei proprietari

La NSX è un'auto sportiva con fari aperti per tutti i giorni, che spiegava il difficile compito affidato ai progettisti dell'azienda automobilistica: posizionare sotto la linea del cofano un'ottica a tutti gli effetti che può essere utilizzata regolarmente, garantendo la massima snellezza. Il risultato fu uno schema tradizionale, che divenne poi il riferimento per tutte le vetture con fari pieghevoli. La decisione è stata accantonata sui modelli successivi, sostituita da un posizionamento fisso dell'ottica, a causa della quale l'auto ha perso tutta la sua unicità.

Nissan 300ZX

L'uscita della coupé Nissan con fari a scomparsa fu lanciata nel 1983. Di conseguenza, il modello è diventato il rappresentante più popolare del marchio. La prima generazione poteva vantare fari crescenti, ma la seconda, sfortunatamente, era limitata a un'ottica abbastanza ordinaria.

VETTORE W8

La risposta americana alle supercar europee non arrivò fino agli anni '80. Il titolo ufficiale della prima supercar americana è stato assegnato a Vector W8, un modello prodotto in 22 esemplari, sette dei quali costantemente presenti a varie mostre. Durante la creazione di un'auto con fari apribili, gli ingegneri sono stati guidati dalle caratteristiche tecniche della McLaren F1: un motore bi-turbo da 6 litri con una capacità di 634 cavalli, un cambio automatico a tre velocità, dinamica di accelerazione – 4 secondi al massimo velocità di 350 km/h.

La carrozzeria dell'auto è stata costruita utilizzando Kevlar, un materiale durevole utilizzato nell'industria spaziale. Vector si è distinto da supercar simili con fari a scomparsa che migliorano la componente aerodinamica del modello.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More