🏎️ Sulle pagine del blog ci sono selezioni di hack di vita, recensioni di auto, notizie sul mercato automobilistico, foto di auto, consigli per i conducenti e non solo.

Lotus Type 135: successore elettrico di Elise per condividere la piattaforma con Alpine

1

A fine agosto la società britannica Lotus Cars, partecipata al 51% dalla holding cinese Geely, ha annunciato l’ampliamento della linea di modelli con crossover elettrici e una coupé 4 porte di fabbricazione cinese, ma Lotus avrà anche auto sportive di razza. Per loro è stata sviluppata una piattaforma E-Sports modulare, che prevede almeno tre diversi layout. Il primo modello di produzione su questa piattaforma sarà un’auto sportiva leggera, finora nota con l’indice di fabbrica Tipo 135, la cui produzione inizierà nel 2026.

All’inizio dell’anno, la Lotus annunciò la fine della produzione della vecchia formazione (Elise, Exige ed Evora) e in piena estate presentò il suo ultimo modello a benzina, chiamato Emira. Dopo Emira, tutte le novità Lotus saranno rigorosamente elettriche. La società sta già lavorando a un potenziale successore dell’Emira, l’economica vettura sportiva elettrica Tipo 135 che è stata annunciata ufficialmente ad agosto insieme a due crossover (Tipo 132 e Tipo 134) e una coupé a 4 porte (Tipo 133).

Il Tipo 132, il Tipo 133 e il Tipo 134 saranno costruiti sulla piattaforma Lotus Premium "auto per tutti i giorni" e saranno costruiti in Cina in uno stabilimento da 150.000 auto all’anno in costruzione a Wuhan. Ospiterà anche la sede cinese di Lotus Technology, che supervisionerà la produzione in serie dei modelli Lotus e la vendita di servizi di ingegneria ad altre società.

A sua volta, la vecchia ala britannica della Lotus, insieme alla storica fabbrica di Hethel, continuerà a lavorare su auto sportive a tutti gli effetti: la loro piattaforma modulare di E-Sport è stata preparata per loro. Il suo sviluppo è iniziato un anno fa nell’ambito del progetto LEVA (Lightweight Electric Vehicle Architecture), lanciato con il sostegno finanziario del governo britannico. A settembre di quest’anno, Lotus ha mostrato la piattaforma E-Sports e ne ha fornito le specifiche di base, e oggi la rivista britannica Autocar ha condiviso ulteriori dettagli.

Lotus Type 135: successore elettrico di Elise per condividere la piattaforma con Alpine

Telaietto posteriore della piattaforma E-Sports

Al momento, la piattaforma E-Sports assume su di essa le sembianze di tre tipologie di veicoli elettrici con un telaietto posteriore comune, a cui la sospensione posteriore (multi-link, con elementi realizzati su stampante 3D) e un propulsore con una o sono collegati due motori elettrici. Ci sono due opzioni di passo – 2470 mm e 2650 mm, e due opzioni di layout per la batteria da 800 volt: verticale (gli inglesi chiamano tale batteria "petto") e orizzontale ("skayboard").

Lotus Type 135: successore elettrico di Elise per condividere la piattaforma con Alpine

Versioni a passo corto e lungo della piattaforma della batteria verticale E-Sports.

Lotus Type 135: successore elettrico di Elise per condividere la piattaforma con Alpine

Versioni a passo corto e lungo della piattaforma della batteria verticale E-Sports.

Il "torace" si trova dietro la schiena dei sedili del guidatore e dell’unico passeggero e ha una capacità di 66,4 kWh su un’auto a passo corto e 99,6 kWh su un passo lungo (anche doppio). La riserva di carica con una carica è rispettivamente di circa 480 e 725 km. Queste cifre possono sembrare esagerate, ma Lotus fa affidamento sul peso ridotto delle sue vetture e sulla buona aerodinamica, mentre non si dice una parola sull’alluminio nel design: a quanto pare, gli elementi chiave della piattaforma E-Sports sono realizzati in acciaio.

Lotus Type 135: successore elettrico di Elise per condividere la piattaforma con Alpine

Una versione a passo lungo della piattaforma E-Sports con un array orizzontale e una formula di atterraggio 2+2.

La terza versione della piattaforma con batteria tipo skateboard con una capacità di 66,4 kWh è progettata per veicoli elettrici a passo lungo con formula 2+2 posti a sedere. La seconda fila di sedili rende impossibile l’installazione di un "torace", quindi la batteria si trova sotto il pavimento e l’altezza del sedile è aumentata di circa 100 mm. Le versioni con batteria verticale sono necessarie per ottenere la posizione di guida più bassa possibile e la massima sensazione di controllo sulla vettura.

Un’auto sportiva a passo corto dovrebbe essere dotata di un unico motore elettrico con una potenza di 350 kW (476 CV), mentre le auto sportive a passo lungo possono avere uno (350 kW) o due motori elettrici sull’asse posteriore con un potenza totale di 650 kW (884 CV). La vasca di atterraggio per tutti e tre i layout è unificata il più possibile, ma l’azienda non ha ancora mostrato il modulo frontale della piattaforma E-Sports. Nel modulo anteriore, secondo i colleghi britannici, possono essere collocati anche motori elettrici, quindi l’auto elettrica sarà a trazione integrale.

L’amministratore delegato di Lotus Cars Matt Windle, citato da Autocar, afferma che in teoria potrebbe essere realizzato anche un crossover sulla piattaforma E-Sports, ma la stessa Lotus non ha tale compito. Ora la filiale britannica dell’azienda sta lavorando nello specifico alla versione a passo corto della vettura sportiva, ovvero il modello Type 135, che apparirà nel 2026. È troppo presto per dire quali modelli verranno rilasciati dopo il Tipo 135 e le opzioni di layout presentate sono destinate principalmente ai potenziali clienti della struttura ingegneristica di Lotus Technology. Finora l’unico cliente nominato è il marchio francese Alpine (di proprietà di Renault): è probabile che la sua sportiva elettrica sia basata su una versione a passo corto della piattaforma E-Sports, ma non è stata ancora definita una data di debutto.

Infatti, la Lotus Type 135 è finora l’unico modello confermato sulla piattaforma E-Sports. Lotus cercherà di rendere la Type 135 economica come la benzina Elise, il che significa che non costerebbe più di £ 50.000 alla base, ma questo non può essere garantito in questo momento – tutto dipenderà dal costo dei componenti all’inizio del produzione.

Fonte di registrazione: wekauto.ru

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More