...
🏎️ Sulle pagine del blog ci sono selezioni di hack di vita, recensioni di auto, notizie sul mercato automobilistico, foto di auto, consigli per i conducenti e non solo.

Scegli il “non gelo” giusto! 👍

1

Buona giornata! Il canale di chimica è con te! 👨‍🔬I materiali per questo articolo sono stati preparati dai giornalisti della popolare rivista scientifica ALL Chemistry!🧪⚗

Nella prima parte del nostro articolo sul liquido di raffreddamento, che è QUI, puoi scoprire la storia della creazione del liquido di raffreddamento, le complessità della sua composizione e produzione.

Quando si sceglie un "non congelamento" (refrigerante – liquido di raffreddamento), è necessario prestare attenzione a un parametro importante: la composizione degli additivi.

Il primo di essi – anticorrosivo – iniziò ad essere utilizzato intorno al 1939 per sopprimere gli effetti negativi del glicole etilenico sui metalli non ferrosi.

Ora i refrigeranti sono divisi in tre tipi: 🙄

  • tradizionale a base di sali di acidi inorganici (silicati, nitriti, nitrati, ammine, borati, fosfati),
  • carbossilato (OAT) a base di sali di acidi organici, non contenente nitriti,
  • ibrido, che è una delle varietà di carbossilato.

Gli antigelo ai silicati (di solito di colore verde o blu) hanno una breve durata – circa 60 mila km e non vengono quasi mai utilizzati nei paesi sviluppati. Il loro uso è vietato nella maggior parte delle auto straniere: Ford, GM, Hyundai-KIA, Volvo, VW e altre. 👀👆

Ciò è dovuto al fatto che i silicati, quando riscaldati e bolliti, creano uno strato di incrostazioni, riducendo gradualmente l’efficienza del sistema di raffreddamento a causa dei depositi. Sebbene la maggior parte degli antigelo prodotti di recente siano ancora di tipo tradizionale, il loro utilizzo in molte auto cinesi non è ancora vietato.

Gli antigelo ibridi hanno una maggiore durata e caratteristiche più positive. Ma i migliori sono gli antigelo carbossilati (il più delle volte rossi). Gli inibitori della corrosione a base di acidi organici, che sono inclusi nell’antigelo carbossilato, formano uno strato sottile sulla superficie del sistema di raffreddamento, venendo adsorbito solo nei punti in cui si verifica la corrosione.

I migliori campioni di antigelo carbossilato, come Havoline XLC, Cool Stream Premium, Glysantine G30, AWM G12, DexCool, GlasElf Supra, Prestone, possono essere utilizzati per almeno 5 anni, con chilometraggio di 250mila km in auto e 650mila km nei camion. 👆

Inoltre, Ford concede loro un periodo di sostituzione di 10 anni e GM-Opel – a tempo indeterminato (riempire a vita). 👍

Dal 2005 al 2006, gli stabilimenti automobilistici russi KAMAZ, LiAZ e AVTOVAZ hanno iniziato a utilizzare antigelo carbossilato (dalla fine del 2011 Obninskorgsintez fornisce l’antigelo Sintec LUX-OEM al trasportatore dell’impianto, che corre per almeno 250 mila km).

Al momento, l’opzione più vantaggiosa per il proprietario dell’auto sarà un refrigerante a base di glicole etilenico con additivi carbossilati senza metanolo. Nel mercato attuale, c’è una tendenza negativa a "lavare" il segmento medio dei refrigeranti con prodotti a basso costo di bassa qualità.

Scegli il "non gelo" giusto! 👍

Tuttavia, non vale la pena risparmiare, 🙄👆, poiché l’acquisto di antigelo di bassa qualità minaccia seri problemi per il motore.

👉Si tratta di surriscaldamento, che può portare alla deformazione delle parti del motore o all’inceppamento dei pistoni nei cilindri.

Il secondo problema principale è la corrosione. Lo strato distrutto sulle pareti del radiatore e dei canali del motore diventa un isolante termico, poiché i centri di corrosione hanno una conduttività termica 50 volte inferiore al metallo stesso. Di conseguenza, il motore si surriscalda.

Scegli il "non gelo" giusto! 👍

I risultati della ricerca mostrano che alcuni liquidi trovati in vendita con i nomi di antigelo o antigelo causano una corrosione dell’alluminio 30 volte superiore a quella standard, fanno corrodere la saldatura 5-8 volte più intensamente del previsto, sviluppano le loro proprietà 3 volte più velocemente, il che porta alla necessità di sostituzione trimestrale del fluido nell’impianto di raffreddamento.

Allo stesso tempo, gli antigelo economici contengono elementi che precipitano durante il funzionamento. Le particelle solide vengono catturate dal flusso del fluido e iniziano a funzionare come abrasivo, distruggendo il sistema di raffreddamento del motore dall’interno.

Di conseguenza, gli additivi obsoleti non proteggono, ma provocano la formazione di corrosione e uno strato di ruggine.

Fonte

Fonte di registrazione: wekauto.ru

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More